Carlina acaulis L. subsp. caulescens (Lam.) Schübl. & G.Martens

Contributi sulla flora italiana pubblicati in Actaplantarum (sola lettura)
Regole del forum
I messaggi di questo forum costituiscono una preziosa documentazione della presenza allo stato spontaneo della flora italiana ordinata in base alla data del rinvenimento, sequenza che verrebbe alterata da qualsiasi intervento successivo, ammissibile SOLO in caso di errori nella determinazione. Per segnalare errori inviate un messaggio nel forum "Correzioni e modifiche ad Archivio floristico" ricopiando il Topic_id che trovate in cima a ogni topic dell'Archivio
Rispondi FOTO IN GALLERIA IPFI Topic_id: 31454
carlo cibei
Amministratore
Messaggi: 7849
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:08
Nome: Carlo
Cognome: Cibei
Residenza(Prov): Genova (GE)
Località: Genova

Carlina acaulis L. subsp. caulescens (Lam.) Schübl. & G.Martens

Messaggio da carlo cibei »

Ho sempre pensato che queste piante fossero Carlina acaulis L. subsp. caulescens (Lam.) Schübl. & G. Martens, però le misure sono "fuori specifica" rispetto a quanto riportato dal Pignatti: i fusti sono alti tra 35 e 55 cm, le foglie arrivano a 40 cm.
Che ne dite?


Asteraceae: Carlina bianca
Monte Pietra di Vasca (SP), 720 m, set 2011
Foto di Carlo Cibei
Allegati
P1060666.jpg
P1060666.jpg (188.18 KiB) Visto 730 volte
{F 907}
{F 907}
P1060667.jpg (104.62 KiB) Visto 730 volte
Ultima modifica di carlo cibei il 01 gen 1970, 02:00, modificato 0 volte in totale.
Motivazione: {Italia - 6 - 44 - 0}
“... c'è chi vede il bicchiere mezzo pieno e chi lo vede mezzo vuoto. In realtà è sempre tutto pieno, di due sostanze diverse.”
Ester Armanino - L'Arca
carlo cibei
Amministratore
Messaggi: 7849
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:08
Nome: Carlo
Cognome: Cibei
Residenza(Prov): Genova (GE)
Località: Genova

Re: Carlina acaulis subsp. caulescens (Lam.) Schübl. & G. Martens

Messaggio da carlo cibei »

Asteraceae: Carlina bianca ?
Monte Pietra di Vasca (SP), 720 m, set 2011
Foto di Carlo Cibei
Allegati
P1060669.jpg
P1060669.jpg (177.11 KiB) Visto 729 volte
P1060670.jpg
P1060670.jpg (154.67 KiB) Visto 729 volte
“... c'è chi vede il bicchiere mezzo pieno e chi lo vede mezzo vuoto. In realtà è sempre tutto pieno, di due sostanze diverse.”
Ester Armanino - L'Arca
carlo cibei
Amministratore
Messaggi: 7849
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:08
Nome: Carlo
Cognome: Cibei
Residenza(Prov): Genova (GE)
Località: Genova

Re: Carlina acaulis subsp. caulescens (Lam.) Schübl. & G. Martens

Messaggio da carlo cibei »

Asteraceae: Carlina bianca ?
Monte Pietra di Vasca (SP), 720 m, set 2011
Foto di Carlo Cibei
Allegati
P1060671.jpg
P1060671.jpg (152.96 KiB) Visto 729 volte
P1060675.jpg
P1060675.jpg (181.85 KiB) Visto 729 volte
“... c'è chi vede il bicchiere mezzo pieno e chi lo vede mezzo vuoto. In realtà è sempre tutto pieno, di due sostanze diverse.”
Ester Armanino - L'Arca
carlo cibei
Amministratore
Messaggi: 7849
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:08
Nome: Carlo
Cognome: Cibei
Residenza(Prov): Genova (GE)
Località: Genova

Re: Carlina acaulis subsp. caulescens (Lam.) Schübl. & G. Martens

Messaggio da carlo cibei »

Asteraceae: Carlina bianca ?
Monte Pietra di Vasca (SP), 720 m, set 2011
Foto di Carlo Cibei
Allegati
{F 907}
{F 907}
P1060676.jpg (174.56 KiB) Visto 729 volte
“... c'è chi vede il bicchiere mezzo pieno e chi lo vede mezzo vuoto. In realtà è sempre tutto pieno, di due sostanze diverse.”
Ester Armanino - L'Arca
Umberto Ferrando
Messaggi: 4689
Iscritto il: 22 nov 2007, 15:28
Nome: Umberto
Cognome: Ferrando
Residenza(Prov): Mele (GE)

Re: Carlina acaulis subsp. caulescens (Lam.) Schübl. & G. Martens

Messaggio da Umberto Ferrando »

Certo che è lei, ma per Pignatti questa entità semplicemente non esiste, infatti in nota si legge di esemplari caulescenti con scapi alti 5-15 (30) cm che crescono insieme ad esemplari acauli, situazione che forse ha riscontro nelle Alpi orientali, ma certo non da noi... Detto questo Carlina acaulis L. subsp. caulescens (Lam.) Schübl. & G. Martens può anche superare (di poco) il mezzo metro... Carlina acaulis L. subsp. acaulis l'ho osservata solo nella zona del M. Maggiorasca e in effetti la rosetta è a contatto diretto col terreno. In passato mi sono chiesto se le piante caulescenti fossero un ecotipo legato a condizioni particolarmente vantaggiose (es. bassa quota, situazioni di prato falciato o margine stradale) ma l'ho escluso, dopo aver verificato che le piante caulescenti che vegetano sulla dorsale Saccarello/Fronté a 2000-2200 m, di altitudine e in zone soggette a fortissimi venti, non si distinguono, né per morfologia, né per taglia, da quelle che si trovano nelle colline qua attorno a 450-500 m, di altitudine.

Ciao
Umberto
Rispondi

Torna a “Archivio floristico”