Sempervivum dolomiticum Facchini - Semprevivo delle Dolomiti

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi

Bloccato
Avatar utente
PIERA
Moderatore
Messaggi: 361
Iscritto il: 06 giu 2012, 09:30
Nome: Piera
Cognome: Pellizzer
Residenza(Prov): Dolo (VE)

Sempervivum dolomiticum Facchini - Semprevivo delle Dolomiti

Messaggio da PIERA »

Sempervivum dolomiticum Facchini
Z. Ferdinandeums Tirol 5: 56 (1855)


Crassulaceae

Semprevivo delle Dolomiti

Forma Biologica: Ch succ - Camefite succulente. Piante di ambienti aridi, con gemme perennanti poste a non più di 20 cm dal suolo e con foglie o fusti, o tutti e due, adattati a funzionare da riserve d'acqua.

Descrizione: Pianta erbacea perenne, succulenta, alta 20–50 cm, caratterizzata da rosette semiaperte di forma sub-globulare e diametro compreso fra 2 e 4 cm.

Foglie: delle rosette (2-4x10-20mm) lanceolate, acuminate, verdi a volte con punta arrossata; presenza di peli ghiandolari sulle pagine e sui margini fogliari spesso di differente lunghezza.
Foglie cauline (4-6x20-25mm) lanceolate, arrossate all’apice e ghiandolose, cigliate sul bordo e sulle facce

Fiori: scapi florali di 9-11 fiori; fiore (1,5-3 cm) con 10-13 petali lanceolati di 2-3x10-12mm, rosei con nervatura centrale più scura a volte verde; filamenti purpurei violacei; antere ovoidali violacee o bronzee

Tipo corologico: Endem. Ital. - Presente allo stato spontaneo solo nel territorio italiano.

Distribuzione in Italia: è presente in areali disgiunti nell’area Dolomitica del Veneto e TAA. Trova il suo HOT SPOT tra gli altipiani della Croda Rossa d’Ampezzo

Habitat: Su dolomia, calcari grigi, con affioramenti di rosso ammonitico; nelle tasche di terreno sassoso, dove la roccia dolomitica si sgretola, pendii ripidi, carsici assolati; sporadico, da 1800 a 2500 m.

Immagine


Note, possibili confusioni: Si distingue da Sempervivum montanum L. per caratteri incerti e di difficile determinazione, tra cui le foglie regolarmente ristrette in punta, le ciglia marginali più lunghe del doppio di quelle delle facce e la mancanza di odore resinoso.
A differenza del congenere, è strettamente legato a substrati rupestri e carbonatici.

Tassonomia filogenetica

Immagine


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere, da sémper sempre e da vívo vivere: che è sempre vivo malgrado l'ambiente di crescita apparentemente privo di nutrimenti e soggiacente a lunghi periodi di siccità. Il nome specifico indica le delle Dolomiti, suo ambiente di crescita

Curiosità: E’ da considerarsi una specie endemica molto rara iscritta alla Lista rossa delle piante a rischio d’estinzione in Italia. Si tratta inoltre di un “nunatakker” o “relitto glaciale”, vale a dire una specie sopravvissuta alle glaciazioni del wurmiano rifugiandosi nelle poche “isole” montuose che non furono, all’epoca, sepolte da uno spesso strato di ghiaccio. E' un endemismo dolomitico tra i più caratteristici, simbolo del Parco delle Dolomiti d'Ampezzo.

Principali Fonti
Flora d’Italia, S. Pignatti. seconda ed. 2017-2019 Edagricole.
Flora Alpina, D. Aeschimann & Al. 2004 Zanichelli.
Flora del Veneto, B. Pellegrini, C. Argenti, F. Prosser, G. Perazza, R. Masin, S. Scortegagna, S. Tasinazzo. 2019 Cierre Edizioni.
Atlante floristico Dolomiti d’Ampezzo, M. Da Pozzo, C, Argenti, C. Lasen. 2016 Ed. Parco Naturale Regionale delle Dolomiti d’Ampezzo.
Dolomiti D’Ampezzo A. Alberti, M. Cassol, M. Da Pozzo, C. Lasen, C. Siorpaes. 2011 - Regole d'Ampezzo.
Index Plantarum Flora Italicae - Indice dei nomi delle specie botaniche presenti in Italia.


Piera Pellizzer
Avatar utente
PIERA
Moderatore
Messaggi: 361
Iscritto il: 06 giu 2012, 09:30
Nome: Piera
Cognome: Pellizzer
Residenza(Prov): Dolo (VE)

Re: Sempervivum dolomiticum Facchini

Messaggio da PIERA »

Sempervivum dolomiticum Facchini
Crassulaceae: Semprevivo delle Dolomiti
Croda de Ra Ancona Cortina d’Ampezzo (BL), m 2200, lug 2020
Foto di Emilio Rosso
Allegati
P1100654 - Copia.JPG
P1100654 - Copia.JPG (152.94 KiB) Visto 35 volte
P1100948.JPG
P1100948.JPG (83.09 KiB) Visto 35 volte
Avatar utente
PIERA
Moderatore
Messaggi: 361
Iscritto il: 06 giu 2012, 09:30
Nome: Piera
Cognome: Pellizzer
Residenza(Prov): Dolo (VE)

Re: Sempervivum dolomiticum Facchini

Messaggio da PIERA »

Sempervivum dolomiticum Facchini
Crassulaceae: Semprevivo delle Dolomiti
Croda de Ra Ancona Cortina d’Ampezzo (BL), m 2200, lug 2020
Foto di Emilio Rosso
Allegati
P1100945.JPG
P1100945.JPG (128.63 KiB) Visto 35 volte
P1100954.JPG
P1100954.JPG (108.46 KiB) Visto 35 volte
Avatar utente
PIERA
Moderatore
Messaggi: 361
Iscritto il: 06 giu 2012, 09:30
Nome: Piera
Cognome: Pellizzer
Residenza(Prov): Dolo (VE)

Re: Sempervivum dolomiticum Facchini

Messaggio da PIERA »

Sempervivum dolomiticum Facchini
Crassulaceae: Semprevivo delle Dolomiti
Alpe di Fosses (BL), 2200 m, ago 2013
Foto di Fernando Possamai
Allegati
Sempervivum dolomiticum 3.JPG
Sempervivum dolomiticum 3.JPG (179.74 KiB) Visto 35 volte
Sempervivum dolomiticum 4.JPG
Sempervivum dolomiticum 4.JPG (143.71 KiB) Visto 35 volte
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 19735
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Sempervivum dolomiticum Facchini

Messaggio da Marinella Zepigi »

:)
marinella


Viviamo e solleviamo onde, ma non siamo quasi mai coscienti della scia che ci lasciamo dietro. (Franco Giordana)
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum
:)
Bloccato

Torna a “Schede Botaniche”