Brassica glabrescens Poldini - Cavolo friulano

Moderatori: Marinella Zepigi, Anja

Avatar utente
PIERA
Moderatore
Messaggi: 413
Iscritto il: 06 giu 2012, 09:30
Nome: Piera
Cognome: Pellizzer
Residenza(Prov): Dolo (VE)

Brassica glabrescens Poldini - Cavolo friulano

Messaggio da PIERA »

Brassica glabrescens Poldini
in Giorn. Bot. Ital. 10: 181 (1973)

Brassica repanda (Willd.) DC. subsp. glabrescens (Poldini) Gómez-Campo, Guenthera repanda (Willd.) Gómez-Campo subsp. glabrescens (Poldini) Gómez-Campo

Brassicaceae

Cavolo friulano, Brassica glabrescente

Forma Biologica: H ros - Emicriptofite rosulate. Piante perennanti per mezzo di gemme poste a livello del terreno e con foglie disposte in rosetta basale.

Descrizione: Descrizione: Pianta erbacea di altezza variabile tra 10 e 26 cm, fusto legnoso con rami fioriferi scapiformi (semplici e senza foglie), glabri e generalmente arrossati.

Foglie: Foglie tutte in rosetta basale, glabre; margine con denti rivolti verso l’alto; ogni dente con 1-2 peli all’apice

Fiori: Racemo breve ed ombrelliforme, con 2–12 fiori; tetrameri, sepali verdi, petali gialli; 6 stami; ovario supero, bicarpellare.

Frutti: Siliqua di 25-60 x 1,5-3 mm, qualche volta ricurva, subclavata, allargata vicino all'apice e quindi attenuata in un becco di 3-5 mm, ghiandole nettarifere di 0,6-1 mm alla base. Semi ellissoidali

Tipo corologico: Endem. Ital. - Presente allo stato spontaneo solo nel territorio italiano.

Distribuzione in Italia: Endemica del Friuli Venezia Giulia, con distribuzione ristretta ai greti dei torrenti Meduna e Cellina.
Le popolazioni sono tutte comprese tra i conoidi del torrente Cellina e del fiume Meduna (provincia di Pordenone), ambito geografico nel quale si rinviene il “locus classicus” (riva destra del torrente Cellina presso S. Quirino, Pordenone) e dove la specie talora forma popolazioni numerose.

Habitat: Vegeta tra i ciottoli dei greti dei torrenti planiziali e sui magredi più pionieri dove la cotica erbacea non è compatta. Specie strettamente calcifila e basifila, xerofila.

Immagine


Tassonomia filogenetica

Immagine


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome generico era già usato dai Romani e ha etimologia incerta: secondo alcuni deriva da una radice gallica, secondo altri dal greco 'bibrásko' (io mangio); il nome specifico in latino significa 'con pochi peli', alludendo alle foglie glabre.

Curiosità: Inserita nella lista rossa regionale e nell'allegato II della Direttiva Habitat CCE/92. Protetta dalla legge regionale sulla raccolta della flora spontanea (DPR 74/09): La sua importanza è quindi molto elevata in quanto questa specie si trova solo in Friuli Venezia Giulia (stenoendemismo), ed è per questo motivo che viene tutelata a livello europeo.
Interazioni con la popolazione globale. Si tratta di specie endemica e le popolazioni friulane sono le uniche esistenti a livello globale.
Questa specie è stata descritta dal prof. Livio Poldini nel 1973 (Poldini,1973).

Principali Fonti
Pignatti S. (2017) Flora d'Italia, II ed. Edagricole, Bologna
Aeschimann D. & al. (2004) Flora Alpina. Zanichelli editore, Bologna
Abstract Brassica glabrescens Poldini: https://www.researchgate.net/publication
Wikipedia - L'enciclopedia libera e collaborativa.


Piera Pellizzer
Avatar utente
PIERA
Moderatore
Messaggi: 413
Iscritto il: 06 giu 2012, 09:30
Nome: Piera
Cognome: Pellizzer
Residenza(Prov): Dolo (VE)

Re: Brassica glabrescens Poldini - Cavolo friulano

Messaggio da PIERA »

Brassica glabrescens Poldini
Brassicaceae: Cavolo friulano Endemita friulano descritto nel 1973
Magredi del Cellina, Montereale Valcellina (PN), 260 m, apr 2008
Foto di Adriano Bruna
Allegati
Brassica glabrescens.jpg
Brassica glabrescens.jpg (93.62 KiB) Visto 149 volte
Brassica glabrescens Poldini.jpg
Brassica glabrescens Poldini.jpg (88.49 KiB) Visto 149 volte
Avatar utente
PIERA
Moderatore
Messaggi: 413
Iscritto il: 06 giu 2012, 09:30
Nome: Piera
Cognome: Pellizzer
Residenza(Prov): Dolo (VE)

Re: Brassica glabrescens Poldini - Cavolo friulano

Messaggio da PIERA »

Brassica glabrescens Poldini
Brassicaceae: Cavolo friulano Endemita friulano descritto nel 1973
Magredi del Cellina, Montereale Valcellina (PN), 260 m, apr 2008
Foto di Adriano Bruna
Allegati
Brassica glabrescens P..jpg
Brassica glabrescens P..jpg (73.32 KiB) Visto 149 volte
Brassica glabrescens Poldini-.jpg
Brassica glabrescens Poldini-.jpg (71.12 KiB) Visto 149 volte
Avatar utente
PIERA
Moderatore
Messaggi: 413
Iscritto il: 06 giu 2012, 09:30
Nome: Piera
Cognome: Pellizzer
Residenza(Prov): Dolo (VE)

Re: Brassica glabrescens Poldini - Cavolo friulano

Messaggio da PIERA »

Brassica glabrescens Poldini
Brassicaceae: Cavolo friulano Endemita friulano descritto nel 1973
Magredi del Cellina, Montereale Valcellina (PN), 260 m, apr 2008
Foto di Adriano Bruna
Allegati
Brassica glabrescens Pol..jpg
Brassica glabrescens Pol..jpg (81.83 KiB) Visto 149 volte
Avatar utente
PIERA
Moderatore
Messaggi: 413
Iscritto il: 06 giu 2012, 09:30
Nome: Piera
Cognome: Pellizzer
Residenza(Prov): Dolo (VE)

Re: Brassica glabrescens Poldini - Cavolo friulano

Messaggio da PIERA »

Brassica glabrescens Poldini
Brassicaceae: Cavolo friulano Endemita friulano descritto nel 1973
Montereale Valcellina (PN), 260 m, mag 2009
Foto di Adriano Bruna
Allegati
Brassica glabrescens fr..JPG
Brassica glabrescens fr..JPG (145.16 KiB) Visto 146 volte
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 20253
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Brassica glabrescens Poldini - Cavolo friulano

Messaggio da Marinella Zepigi »

:)
marinella


Viviamo e solleviamo onde, ma non siamo quasi mai coscienti della scia che ci lasciamo dietro. (Franco Giordana)
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum
:)
Bloccato

Torna a “Schede Botaniche”