Geotrupidae: Typhaeus typhoeus (Linnaeus, 1758)

Avatar utente
gianleonardo
Moderatore
Messaggi: 3346
Iscritto il: 08 set 2011, 21:51
Nome: Gianleonardo
Cognome: Allasia
Residenza(Prov): Roma (RM)

Geotrupidae: Typhaeus typhoeus (Linnaeus, 1758)

Messaggio da gianleonardo »

Typhaeus typhoeus (Linnaeus, 1758)
Coleoptera-Geotrupidae
Litorale del Parco della Maremma, Grosseto (GR), 1 m, mar 2024, 42.642°N 11.055°E
Fotografia di Gianleonardo Allasia

L'ho trovato sottosopra, gambe all'aria, che si dibatteva forsennatamente per ribaltarsi e ritrovare la sua postura.
Gli ho dato un aiutino.
Ha puntato direttamente il mare.
Travolto da un'ondina, pensavo sarebbe finito in bocca a un pesce e inveco me lo sono ritrovato di nuovo gambe all'aria sulla battigia.
Nuovo aiutino.
Pensavo che dopo la lezione se ne sarebbe tornato saggiamente verso la duna e lo sterco di vacca.
E invece no!
Di nuovo di corsa verso il mare.
"In bocca alla balena", gli ho augurato
Poi se qualche entomologo volesse spiegarmi l'etologia dello scarabeo Minotauro...

:bye: da Gianleonardo
Allegati
Typhaeus typhoeus (Linnaeus, 1758).jpg
Typhaeus typhoeus (Linnaeus, 1758).jpg (266.59 KiB) Visto 86 volte
chalybion
Messaggi: 130
Iscritto il: 04 mag 2018, 23:05
Nome: Giorgio
Cognome: Pezzi
Residenza(Prov): Bagnacavallo (RA)

Re: Geotrupidae: Typhaeus typhoeus (Linnaeus, 1758)

Messaggio da chalybion »

Ciao, non c'è molto da dire: specie autunno-primaverile, coprofaga, perlopiù utilizza sterco ovino o di lagomorfi. In Toscana non è raro nei suoi ambienti, ma ne ho trovati sempre molto pochi. Presente dal piano basale alla media montagna e dato di tutta la penisola e Sicilia. In Sardegna è presente solo il genere Hiostius, molto simile, con due specie. :bye:
Avatar utente
gianleonardo
Moderatore
Messaggi: 3346
Iscritto il: 08 set 2011, 21:51
Nome: Gianleonardo
Cognome: Allasia
Residenza(Prov): Roma (RM)

Re: Geotrupidae: Typhaeus typhoeus (Linnaeus, 1758)

Messaggio da gianleonardo »

Ciao Giorgio e grazie davvero per le informazioni.
Quello che mi ha colpito di questo coleottero era la sua volontà di finire in mare. L'ho visto trascinato in acqua da un'onda, l'ho recuperato, rimesso in sesto e lui si è nuovamente diretto verso le onde, invece che tornare verso la duna.
:bye: da Gianleonardo
Rispondi

Torna a “Coleoptera”