Lycium europaeum L.

Contributi sulla flora italiana pubblicati in Actaplantarum (sola lettura)
Regole del forum
I messaggi di questo forum costituiscono una preziosa documentazione della presenza allo stato spontaneo della flora italiana ordinata in base alla data del rinvenimento, sequenza che verrebbe alterata da qualsiasi intervento successivo, ammissibile SOLO in caso di errori nella determinazione. Per segnalare errori inviate un messaggio nel forum "Correzioni e modifiche ad Archivio floristico" ricopiando il Topic_id che trovate in cima a ogni topic dell'Archivio
Rispondi FOTO IN GALLERIA IPFI Topic_id: 32051
Valerio Lazzeri

Lycium europaeum L.

Messaggio da Valerio Lazzeri »

Lycium europaeum L.
Solanaceae: spina santa comune
Colline Livornesi (LI), 140 m, set 2011
Foto di Valerio Lazzeri

Piante forse derivate da antiche coltivazioni...
Allegati
Lycium europaeum.JPG
Lycium europaeum.JPG (193.95 KiB) Visto 1038 volte
Lycium europaeum (2).JPG
Lycium europaeum (2).JPG (135.2 KiB) Visto 1038 volte
Ultima modifica di Valerio Lazzeri il 01 gen 1970, 02:00, modificato 0 volte in totale.
Motivazione: {Italia - 8 - 49 - 0}
Valerio Lazzeri

Re: Lycium europaeum L.

Messaggio da Valerio Lazzeri »

Lycium europaeum L.
Solanaceae: spina santa comune
Colline Livornesi (LI), 140 m, set 2011
Foto di Valerio Lazzeri
Allegati
{F 4894}
{F 4894}
Lycium europaeum (3).JPG (143.96 KiB) Visto 1037 volte
Lycium europaeum (4).JPG
Lycium europaeum (4).JPG (132.91 KiB) Visto 1037 volte
Valerio Lazzeri

Re: Lycium europaeum L.

Messaggio da Valerio Lazzeri »

Lycium europaeum L.
Solanaceae: spina santa comune
Colline Livornesi (LI), 140 m, set 2011
Foto di Valerio Lazzeri
Allegati
Lycium europaeum (5).JPG
Lycium europaeum (5).JPG (150.19 KiB) Visto 1037 volte
Avatar utente
luirig
Messaggi: 5132
Iscritto il: 08 dic 2007, 19:33
Nome: Luigi
Cognome: Rignanese
Residenza(Prov): Manfredonia (FG)

Re: Lycium europaeum L.

Messaggio da luirig »

Di questa specie ho trovato qui un solo esemplare, apparentemente spontaneo, a poche decine di metri dal mare.
Col suo intrico di rami spinosi, è l'ideale per formare siepi praticamente impenetrabili.
Per lungo tempo ha costuituito per me un mistero, perché raramente la vedevo fiorire, per cui l'identificazione è stata problematica.
Comunque, anche in mancanza dei fiori, riuscii ugualmente ad identificarla consultando l'utile e bellissimo libro di P. Lieutaghi (Il libro degli alberi e degli arbusti - BUR - 2 voll. ) , con chiavi di identificazione basate soprattutto sulle foglie.
Più volte questo arbusto è stato quasi completamente ridotto in cenere da incendi estivi, ma si è sempre ripreso.
:bye:

Luigi
Rispondi

Torna a “Archivio floristico”