Ulmus pumila L.

Contributi sulla flora italiana pubblicati in Actaplantarum (sola lettura)
Regole del forum
I messaggi di questo forum costituiscono una preziosa documentazione della presenza allo stato spontaneo della flora italiana ordinata in base alla data del rinvenimento, sequenza che verrebbe alterata da qualsiasi intervento successivo, ammissibile SOLO in caso di errori nella determinazione. Per segnalare errori inviate un messaggio nel forum "Correzioni e modifiche ad Archivio floristico" ricopiando il Topic_id che trovate in cima a ogni topic dell'Archivio
Rispondi FOTO IN GALLERIA IPFI Topic_id: 82466
Avatar utente
giorgiof
Messaggi: 13808
Iscritto il: 15 mag 2011, 12:00
Nome: Giorgio
Cognome: Faggi
Residenza(Prov): Cesena (FC)

Ulmus pumila L.

Messaggio da giorgiof »

Ulmus pumila L.
Ulmaceae: Olmo siberiano
Cesena (FC), 60 m, dic 2015
Foto di Giorgio Faggi
Allegati
{F 1432}
{F 1432}
1.jpg (109.83 KiB) Visto 805 volte
{F 1432}
{F 1432}
4.jpg (139.84 KiB) Visto 805 volte
Ultima modifica di giorgiof il 03 dic 2015, 09:55, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: {Italia - 7 - 37 - 0}
Avatar utente
giorgiof
Messaggi: 13808
Iscritto il: 15 mag 2011, 12:00
Nome: Giorgio
Cognome: Faggi
Residenza(Prov): Cesena (FC)

Re: Ulmus pumila L.

Messaggio da giorgiof »

Ulmus pumila L.
Ulmaceae: Olmo siberiano
Cesena (FC), 60 m, dic 2015
Foto di Giorgio Faggi
Allegati
2.jpg
2.jpg (135.66 KiB) Visto 804 volte
{F 1432}
{F 1432}
7a.jpg (102.53 KiB) Visto 804 volte
Avatar utente
Franco Giordana
Amministratore
Messaggi: 14291
Iscritto il: 01 feb 2008, 10:40
Nome: Franco
Cognome: Giordana
Residenza(Prov): Crema (CR)
Località: Crema (CR)

Re: Ulmus pumila L.

Messaggio da Franco Giordana »

Senza dubbio, il portamento con rami ricadenti è inconfondibile.
È una piantaccia, a rapida crescita e resistente alla grafiosi e prolificissima, da me sta sostituendo l'olmo nostrano. I rami allungati e angolo d'attacco prossimo a 90° li rendono soggetti a frequenti scosciature che rendono necessari frequenti interventi di contenimento quando son utilizzati per arredo urbano, spesso malamente effettuati con i conseguenti lacrimevoli moncherini che sono la negazione stessa della naturalità che vorrebbero o dovrebbero rappresentare.
Franco
Rispondi

Torna a “Archivio floristico”