Glossario dei termini botanici
(a cura di Giuliano Salvai e Giovanni Dose)

Opzioni

Selezionare lettera iniziale  A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z



Peli
(o Tricomi ) Estroflessioni delle cellule epidermiche che possono essere uni o pluricellulari, semplici o ramificate, di varie dimensioni e svolgere funzioni diverse: protettive di difesa (peli urticanti), protettive dai raggi solari e di controllo della traspirazione (peli ricoprenti), di secrezione (peli ghiandolari) di assorbimento (peli radicali), di disseminazione nel frutto e nel seme, ecc
Tipi di peli:
- Unicellulari costituiti da una sola cellula, quindi continui, non articolati o
- Pluricellulari costituiti da più cellule e quindi, se osservati al microscopio, divisi in articoli:
- Piumosi con sulla superficie prolungamenti filiformi molto più lunghi del diametro del pelo.
- Ramificati formati da una o più cellule che si ramificano, se assumono la parvenza di un albero prendono il nome di peli denditrici
- Fascicolati quando vari peli nascono dallo stesso punto formando un fascetto
- Medifissi o a navetta, a compasso (sostenuti nella parte mediana da un pedicello più o meno evidente che li divide in due branche più o meno parallele alla superficie su cui i peli sono inseriti)
- Squamosi generalm ente pluricellulari, a forma laminare più o meno arrotondata, sostenuti da un piccolo pedicello, parallelli alla superficie su cui sono inseriti
- Stellati (ramificati nella parte superiore a forma di stella).
- Semplici (non ramificati),
Alcuni peli semplici possono essere:
- Uncinati all'apice, dando alla pianta una consistenza ruvida al tatto.
- Urticanti peli fragili e ripieni di una sostanza urticante (genere urtica)
- Ghiandolari: sono in realtà ghiandole portate da lunghi peduncoli simili a peli ingrossati all'apice a mo' di spillo.
- Cistolitici che sono setole ricche di calcare che rendono la superficie molto ruvida.
E ancora la loro disposizione nel fusto, nei rami, e nei peduncoli può essere:
olotrica se sono distribuiti regolarmente in tutta la superficie
goniotrica se sono posizionati sugli angoli
anfitrica se sono disposti in modo alterno su facce opposte.


Peli stellati (Lato inferiore delle foglia di Olea Europaea L.)
foto Franz Neidl
Peli



Peli urticanti: ad es. nel genere Urtica. La punta dei peli è silicea ,quindi fragilissima e si spezza in diagonale quando toccata, infilandosi nella pelle e scaricandovi un liquido urticante.

Peli urticanti su stelo di Urtica sp.
Peli



Peli urticanti su stelo di Urtica sp.
foto di Patrizia Ferrari
Peli



Il liquido urticante, contenuto nel pelo dell'Urtica sp. è composto soprattutto da acetilcolina e istamina, responsabili della irritazione cutanea.

Pelo urticante al microscopio
foto di Patrizia Ferrari
Peli



Peli ghiandolari (Bocciolo fiorale di Verbascum blattaria L.)
foto di Patrizia Ferrari
Peli